Approfondimenti Warhammer: Le Legioni Traditrici

Come in tutte le famiglie, anche in quella degli Space Marines ci sono i soliti figli ribelli, quelli che negano l’autorità paterna entrando in conflitto con il genitore. Nella fattispecie qui intendiamo una guerra totale che ha incendiato la galassia da un capo all’altro, una lotta fratricida provocata dalle crisi ormonali del figlio prediletto, quell’Horus che dello scontro generazionale ha fatto la sua ragione di vita.
Sì, stiamo entrando nel blasfemo e corrotto terreno delle cosiddette Legioni Traditrici, o Heretic Astartes, quelle forze leali ai Primarchi che non hanno mai superato l’adolescenza e per questo tradirono l’Imperatore votandosi, più o meno volontariamente, agli dei del Chaos.
Legione Nera, Signori della Notte, Legione Alpha, Guerrieri di Ferro e Predicatori sono coloro di cui inizieremo a parlere oggi, le legioni cosiddette “Indivise”, in quanto non votate ad una specifica divinità (insomma quelli casinisti e basta), lasciando per un altro giorno Divoratori di Mondi, Stirpe dei Mille, Guardia della Morte e Figli dell’Imperatore, ossia le legioni appartenenti a ciascuna divinità caotica.
Bisogna però dire che negli ultimi diecimila anni molti altri Space Marines hanno rinnegato, più o meno volontariamente, i propri voti diventando rinnegati e fuggiaschi. Come dargli torto vista la vita del tipico Marine lealista? Fossero tutti come i Lupi Siderali nessuno tradirebbe più.

Tra i cosiddetti Capitoli Rinnegati, troneggia Huron Curorenero, signore incontrastato dei Corsari Rossi che, dopo aver visto troppi film sui pirati, ha deciso di darsi alle scorrerie rubando una nave degli Space Wolf per poi terrorizzare le regioni intorno al Maelstrom, arrivando ad attaccare e corrompere perfino il mondo capitolare delle Furie Bianche mettendo in scacco i Biker imperiali.

Dove il Warp si mescola con lo spazio materiale, nel Maelstrom come nell’Occhio del Terrore, trovano rifugio i traditori, sfrattati dai propri pianeti dopo la sconfitta di Horus, ex Signore della Guerra e comandante in capo delle armate imperiali, avvenuta al culmine dell’omonima “Eresia”.
Inseguiti dai cugini lealisti, le Legioni Traditrici hanno trovato dei luoghi adorabili e colmi di follia da ricostruire a propria immagine e somiglianza, i cosiddetti “Mondi demoniaci”, che un tempo erano splendidi e paradisiaci mondi abitati dagli Eldar, gli altezzosi Elfi spaziali.
Se credete che in questa disamina sugli Heretic Astartes partiremo dalla temuta Legione Nera, vi sbagliate di grosso, perché se c’è una delle legioni davvero fondamentale in questa storia sono i Predicatori. Veri responsabili di tutto il casino degli ultimi diecimila anni di BG, senza i quali l’ambientazione di Warhammer 40.000 non sarebbe il maestoso affresco narrativo che tutti adoriamo.

Andiamo con ordine: l’Imperatore era un ateo convinto, tutto logica e razionalità, che desiderava un Imperium laico e basato sulla scienza (povero illuso). Ebbe un figlio chiamato Goldfinger, ehm no, Lorgar (scusate la confusione, dopotutto si dice avesse la pelle dorata), che crebbe su un mondo di fanatici religiosi diventando a sua volta uno zelota furioso. Innalzare cattedrali e pregare però non era visto di buon occhio dal paparino, che inizialmente si limitò a bacchettarlo sulle mani e successivamente, vista la perseveranza del figlio bacchettone, inviò gli Ultramarines a distruggere “Monarchia”, il mondo santuario eretto dai Predicatori proprio nel nome dell’Imperatore… compito che i nostri amati puffi spaziali portarono a termine con grande efficienza.
Ora, come potete immaginare, Lorgar ci rimase parecchio male e visto che voleva qualcuno da adorare, l’amico Kor Phaeron gli organizzo una pizzata con un quartetto di amici niente male: gli dei del Chaos, tutti gran simpaticoni continuamente in cerca di adoratori.
Lorgar si vota quindi all’intero pantheon del Chaos e sparge il verbo degli Dei Oscuri in giro tra i fratelli, partendo proprio da Horus. Dopotutto i Predicatori ed il loro Primarca erano celebri per l’abilità oratoria, sia fuori che dentro la battaglia, e fu facile per loro insinuare il dubbio nelle menti dei figli più ribelli dell’Imperatore. In tutto ciò, una volta svelato il tradimento, i Predicatori si presero anche una bella vendetta sugli UltraPuffi distruggendo uno dei loro pianeti, impedendo loro di correre verso la Terra. Se cercate una logica in tutto questo, vi posso assicurare sia impossibile. Qui la storia dei romanzi è talmente intricata che mi limiterò a riportare come, per colpa del cappellano dei Predicatori Erebus, il caro vecchio Horus entrerà in contatto con i poteri perniciosi prendendosi lo svarione che lo porterà all’Eresia.

Perché diciamolo, alla fine tutta la storia della ribellione contro paparino deriva da una visione avuta dal Signore della Guerra mentre giaceva tra la vita e la morte tra le paludi di Davin. Condotto nel futuro dagli dei del Chaos, vide l’Imperium per come sarebbe stato e ne fu disgustato. Nella sua testa forse voleva proprio evitare ciò che aveva visto, ma il futuro era scritto e i suoi atti hanno portato non solo alla sua rovina, ma anche al gran casino che è oggi l’Imperium. Ironico, no?
Dopotutto Horus era a capo di una legione che ha cambiato tre volte nome in appena diecimila anni, che per loro non sono poi così tanti come possono sembrare a noi comuni mortali. Partiti come Lupi della Luna, divenuti poi Figli di Horus e oggi conosciuti come Legione Nera, rappresentano i più grandi falliti della galassia. Una legione di sfigati che ha impiegato ben tredici crociate nere per abbattere il mondo fortezza di Cadia, scatenando finalmente il potere del Chaos nella galassia… grazie soprattutto ad una colossale botta di c… di fortuna.

Considerato più abile nelle arti militari di ciascuno dei propri fratelli, Horus Lupercal in realtà era solo il cocco di papà, per di più gravato da un abnorme complesso di Edipo che lo ha condotto alla reciproca distruzione con il tanto adorato padre. Nello stesso modo, i legionari neri combattono ovunque spuntando in ogni conflitto possibile senza quasi mai ottenere niente. Sono gli Heretic dotati di meno carattere e peculiarità del gioco, più o meno come gli Ultramarine, ma ancora meno caratterizzati. A loro appartengono la maggioro parte dei legionari traditori e perfino i capitoli rinnegati posseggono tratti capitolari più utili (tipo avanzare e caricare) rendendoli un tantino meno desueti sui tavoli da gioco.
Non solo, il loro condottiero, Abaddon The Despoiler, pur essendo una delle miniature più belle e caratterizzate in ogni edizione del gioco, ormai resta a prendere polvere sugli scaffali risultando ridondante e poco pratico, perfino rispetto ad altri personaggi speciali.

Concluso il giro d’onore delle legioni più casiniste, passiamo adesso ai freddi e logici Guerrieri di Ferro, costruttori di cittadelle impossibili. Sono una forza militare dotata di ottimi geometri, architetti e ingegneri, tutti senza possedere alcun titolo di studio, ma capaci di costruire incredibile meraviglie. Dopotutto Perturabo, il loro Progenitore, anche chiamato il Primarca Bambino a causa del proprio aspetto, non è mai riuscito ad andare oltre le medie. Insomma è uno incazzato con la vita e l’universo, un introverso che non esterna i propri sentimenti, comportandosi con freddo cinismo, progettando continuamente vendette spietate, eseguite spesso seppellendo vivi i propri nemici sotto le macerie delle proprie fortezze.
I Guerrieri di Ferro si definiscono freddi e calcolatori, in realtà sono per lo più degli apatici privi di entusiasmo, il cui passatempo preferito è fare esplodere le cose.
Il tradimento di Perturabo deriva dall’essere sempre stato il figlio che accontentava i desideri del genitore, obbedendo a tutti gli editti del padre, non importa quanto folli, per finire con il farsi fregare dalle insinuazioni di Horus sull’essere un tantinello sfruttato. Effettivamente costruire fortezze in giro per l’Imperium era una bella scocciatura, ma qualcuno doveva pur farlo e questa incombenza si riversò sui Guerreri di Ferro. Il cui Primarca era il prototipo del giovane brillante frustrato dall’essere pagato in nero, mentre invece la legione rivale, i Magli Imperiali, prendevano il doppio per fare lavori più semplici, e per giunta messi in regola.

Passiamo adesso alla bat-legione del Bat-Primarca. Stiamo parlando dei Signori della Notte, che del pipistrello hanno fatto il proprio simbolo e della paura la propria arma esattamente. Ricorda qualcuno? Vi sembra di sentire un certo “nananananananananana” di sottofondo?
Praticamente Konrad Kurze (nome che omaggia l’autore ed il co-protagonista del romanzo Cuore di Tenebra) era in realtà il fumettaro del gruppo, il nerd dei giochi di ruolo che, una volta finito su un mondo avvolto nella notte perenne in preda al crimine, decise di giocare al vigilante creandosi una identità segreta. L’Abitatore della Notte era giudice giuria e boia dei criminali del proprio mondo, ma ad un certo punto il cosplay gli diede alla testa e finì per trasformarsi in una creatura di puro terrore.
Indubbiamente il personaggio maggiormente caratterizzato tra i Primarchi ribelli, Kurze passa i propri insegnamenti ai propri legionari creando un esercito di Robin malvagi che ancora oggi imperversa per la galassia spaventando la gente. Che bel modo di passare il tempo…
Ovviamente, anche se la GW proverà a convincervi del contrario, nelle pipistrellose armate dei Signori della Notte vanno rigorosamente utilizzate grandi quantità di truppe dotate di reattori dorsali, dai Raptors ai demoniaci Artigli del Warp, da schierare in attacco in profondità.

Infine l’ultima legione, quella più controversa di tutte.
Oggettivamente nessuno ha la minima idea di cosa abbiamo fatto i Legionari Alpha durante l’Eresia, esistono tracce e testimonianze sparse, ma nulla di concreto. Circolano voci la legione abbia finto di tradire per aiutare l’imperatore sabotando gli eretici, ma non esistono conferme. Alcuni sostengono la legione avesse due Primarchi gemelli, Alpharius e Omegron, uno lealista e uno traditore e che si siamo più volte scambiati il posto nel corso dei secoli fino alla morte di uno dei due, probabilmente quello fedele all’Imperium. Praticamente il BG di questa legione è un gioco di specchi, di inganni e di raggiri continui, nel quale non si è mai sicuri di nulla. È vero che la Legione Alpha si è infine schierata con il Chaos e compia ancora vere nefandezze in giro per la galassia, ma qualcuno sostiene sia solo una copertura.
Sono la legione con il tratto del generale più strano ed opinabile: se il capoccia dell’armata dovesse essere ucciso, un altro personaggio si farà aventi affermando di essere lui il capo. In pratica una versione più elaborata di indovina chi, nella quale non sai mai davvero chi sia il leader che stai cercando.
Gli Alpha usano ampie forze di cultisti e fomentano ribellioni sui mondi imperiali per poi scatenarsi in una serie di finte e imboscare. Sono gli Heretic Astartes più sfuggenti ed enigmatici, tanto che molti legionari stessi non hanno ancora capito da che parte stiano, e nel dubbio pensano ai fatti propri.

Francesco Lodato

Un pensiero su “Approfondimenti Warhammer: Le Legioni Traditrici

  1. Letti i primi cinque libri dell’Eresia mi era fatto un’idea che Hotus è i suoi fan-marine fossero una massa di disagiati siderali. Disagio causato – come di consueto – da responsabilità di un genitore (aggiungiamoci che la mamma in questo caso “certa non est”) parecchio ingombrante e poco attento alla formazione della prole, che tende al rissoso e a comportamenti anti-sociali. Aggiungiamoci un tipico contesto di vicinato da condominio affetto da NIMBI e cosa ci si voleva aspettare da giovani virgulti pompati a estrogeni e OGM?!? E meno male che non ci sono i social network altrimenti ci giocavamo pure gli Apotecari!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...